QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Pensa in grande, agisci in piccolo

Qualche foto scattata di fretta durante la mia giornata a Learning Technology 2020.

iMac a Junction 18

iMac a People Matter Most

Dal punto di vista Apple, una tendenza già latente negli anni scorsi, adesso assolutamente esplosa, è iMac come macchina da fiera: per mostrare demo, filmati promozionali, interfacce e sistemi per la produzione di contenuto.

iMac a LinkedIn

iMac a Netex

Dal punto di vista learning, un grazioso paradosso: schermi sempre più grandi per inseguire un cliente con la promessa di lezioni online che funzionano anche sul più piccolo degli schermi. Legioni di iPhone e iPad mini, per mostrare su superfici minime la bontà del lavoro compiuto su quelle mastodontiche.

iMac a Thirsty

iMac a Totara

Qualche Mac portatile, più che altro per amministrazione, anagrafiche, sbrigare il lavoro nonostante il dovere di presenza negli stand. L’idea di frequentare corsi online su un computer convenzionale, almeno in una fiera di settore, è out.

iMac a Area9

iMac a LearningPool

iMac a Fuse

Menzione d’onore a Padcaster, studio di produzione video mobile basato su iPad, alla faccia del gadget che non è un computer vero e serve solo per consumare dati.

Padcaster

Grazie ad Alitalia che ha reso impossibile il check-in online per il volo di ritorno, dopo avere incamerato ogni e qualsiasi possibile dato di registrazione per quello di andata, fiscale anche sui middle name come se fossero mai importati ad alcuno; e anche per avere richiesto al momento del ritorno tutti i dati, nessuno escluso, come se niente fosse mai accaduto.

Se penso alla app di Finnair vengono i brividi, non perché l’ho usata a Helsinki.

La schermata qui sotto è cortesia di Trenord.

Gli orari di Trenord alla stazione di Milano Porta Vittoria